COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Idi Evolution: con la chirurgia guidata l’odontoiatria è «smart»

Pagine Sì! SpA

Andrea Piantoni della società di Concorezzo, alle porte di Monza: «La progettazione virtuale dell’impianto enfatizza la precisione del processo chirurgico e la prevedibilità dei risultati del trattamento ottimizzando tempi, costi e risultati clinici»

La nuova frontiera dell'implantologia dentale è quella guidata, un’innovativa tecnica per l’intervento implantologico e protesico dove il progetto a computer consente al dentista e al paziente una condivisione anticipata dei risultati. «È un nuovo approccio che enfatizza la precisione del processo chirurgico e la prevedibilità dei risultati del trattamento – spiega Andrea Piantoni, responsabile commerciale di Idi Evolution, società di Concorezzo, alle porte di Monza, che produce e commercializza tecnologia chirurgica e componentistica di precisione per l’implantologia dentale, partner tecnologico di migliaia di dentisti in tutta Italia - I vantaggi della chirurgia guidata sono diversi e vanno dall’incorporazione implantare flapless alla funzionalizzazione protesica immediata, dal significativo contenimento dei sintomi post-operatori all’accelerazione dei processi di osteointegrazione e della conclusiva finizione protesica».
Ma di cosa si tratta? È uno studio in 3D con speciali software che riproducono fedelmente l’anatomia del paziente sulla quale è possibile inserire gli impianti in modo virtuale, controllandone gli assi e le profondità e potendo stabilire la qualità dell'osso (più o meno denso). «Così come farebbe qualunque ingegnere prima di costruire una casa – conclude Piantoni - si elabora virtualmente un progetto chirurgico per studiare dove collocare l'impianto in modo da avere da subito elementi di certezza sia per l'intervento, sia per la successiva protesi. In questo modo non solo si garantiscono interventi a regola d’arte ma si semplifica anche il protocollo operativo, requisito indispensabile per ottimizzare tempi, costi e risultati clinici».

Archiviato in