COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Lavori in quota e protezioni contro le cadute dall’alto: «Attenzione alle linee vita non conformi»

Per Giancarlo Vitali, presidente di Linea Vita by COMED srl  di Bergamo, prima azienda in Italia ad aver depositato il marchio registrato LineaVita®, «bisogna sempre affidarsi a professionisti e tecnici abilitati con specifiche competenze certificate per la progettazione, l’installazione e il collaudo finale nel rispetto della normativa e per fornire effettiva efficacia alle misure di protezione»

Cosa è una Linea vita? come deve essere progettata, installata e che caratteristiche tecniche di sicurezza deve avere? Domande che spesso non trovano risposta a causa di una giungla di regolamenti regionali in contrasto con il D.Lgs 81/08 smi e alla diffusione di sistemi, dispositivi e impianti non conformi alle norme tecniche. Per questo motivo che è necessario affidarsi a chi da oltre 20 anni porta avanti la sua mission per «salvare vite umane» come spiega Giancarlo Vitali, presidente di Linea Vita by COMED srl  di Bergamo, la prima azienda in Italia ad aver depositato il marchio registrato LineaVita® e che dal 1997 ha iniziato a dar vita ad un settore specialistico nell’offrire soluzioni, assistenza e qualità per gli addetti ai lavori e i consumatori.

Con una serie di servizi di progettazione, produzione, installazione e vendita di dispositivi di ancoraggio strutturale impiegabili come presidi fissi di sicurezza durante le attività nei lavori in quota, Linea Vita by COMED srl  è diventata in Italia un punto di riferimento per tutta la filiera, dalle imprese di costruzione ai progettisti fino agli amministratori di condominio. «Investiamo molte risorse per realizzare nuovi sistemi e nuove tecnologie per rispondere al meglio alle esigenze operative degli addetti ai lavori in quota - conferma Vitali -. L’ergonomia dei sistemi, sempre più modulari e semplici da installare, garantiscono infatti la sicurezza degli addetti in modo efficace solo se semplici da utilizzare. Di fatto oggi ci sono troppe linee di vita non conformi perché è ormai cattiva abitudine rivolgersi direttamente agli installatori anche per una progettazione, escludendo quindi l’importanza della fase progettuale in cui professionisti con specifica competenza elaborano idonee soluzioni, ne verificano la conformità in tutte le sue fasi e ne rispondono con specifico rilascio di asseverazione di conformità».

Archiviato in