COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

"Smart Civis Genova", gli universitari ridisegnano la città

Ufficio stampa Comune di Genova

Comune di Genova

Anche Genova avrà Smart Civis, un concorso che, grazie al coinvolgimento degli studenti universitari, aiuterà a ridisegnare il futuro della città con idee sostenibili provenienti direttamente dai giovani. 

È stato l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Genova Giancarlo Vinacci ad annunciarlo ricevendo questa mattina a Palazzo Tursi i rappresentanti di tutti i Rotary Club della città di Genova.

Ad essi ha chiesto supporto per un’iniziativa congiunta da avviare insieme all’Università di Genova (per la quale era presente il professor Mario Marchi) ricalcando quanto avvenuto a Milano lo scorso anno su input proprio del Rotary Club Milano. I vincitori – tre ragazzi che hanno presentato un progetto sull’assistenza sanitaria nelle città del futuro – hanno avuto l’opportunità di incontrare al Kennedy Center di Washington startupper di tutto il mondo, mentre i secondi e terzi classificati sono stati premiati con stage presso aziende di rilevanza internazionale. In tutto hanno partecipato al concorso circa 800 studenti e 11 sono stati i progetti selezionati alla fase finale.

“Vogliamo ripetere la formula anche a Genova – ha sottolineato l’assessore Giancarlo Vinacci, all’epoca presidente del Rotary Milano – perché si tratta di un’iniziativa stimolante che approfondisce un tema cruciale: come le città possono evolvere diventando competitive e mantenendo, nello stesso tempo, un equilibrio con la vivibilità e lo spirito civico. La città del futuro deve venire dalle teste dei ragazzi e chi meglio di loro sa coniugare i due aspetti?”.

“Il programma propedeutico che porterà a Smart Civis Genova – ha detto Gianfranco Mauti, presidente della Commissione Smart Civis – prevede anche un ciclo di conferenze e di incontri cui parteciperanno economisti, storici e studiosi di rilevanza internazionale”. 

Archiviato in