COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

Sgomberato insediamento abusivo nell'alveo del Varenna

Ufficio stampa Comune di Genova

Comune di Genova

Ci sono volute circa quattro ore, ieri mattina, per sgomberare gli insediamenti abusivi nell’alveo del torrente Varenna sotto il ponte dell’Aurelia e sotto quello più a monte. Gli insediamenti erano utilizzati nelle ore notturne da una decina di persone.

Prosegue dunque l’operazione decoro avviata in città dall’assessore alla sicurezza Stefano Garassino, presente stamattina insieme all’assessore del Municipio Ponente Matteo Frulio.

Gli interventi sono stati eseguiti da due agenti della Polizia Locale – coordinati dal commissario Raffaele Fantauzzo – e da due dalla Polizia di Stato, insieme a due operatori di Amiu e due di Aster.

Il Varenna è oggetto del programma di pulizia dei rivi avviato dal Comune e assegnato ad Aster. Lo sgombero rende possibile il proseguimento dei lavori necessari alla messa in sicurezza del torrente. Erano presenti anche la geologa Giacomina Andreola e il geometra Francesco Raso, che seguono per Aster i lavori.

Nel corso dello sgombero sono state rimosse tre tonnellate di materiale e si è proceduto alla bonifica dell’area. A causa delle difficoltà di accesso all’alveo da parte dei mezzi di Amiu, l’intervento di recupero dei rifiuti si è svolto con il contributo di una pala meccanica.

“Dopo gli interventi nel centro di Genova e su lungomare Canepa – dichiara l’assessore alla sicurezza del Comune di Genova, Stefano Garassino – andiamo avanti nella nostra azione in maniera incisiva anche in altre zone della città. In questo caso, oltre alla volontà di restituire al quartiere dignità e decoro, era necessario permettere ad Aster di proseguire il lavoro di messa in sicurezza del torrente Varenna, in vista dell’arrivo della stagione autunnale”.

Archiviato in