COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Arriva a Roma la Scienza della Felicità e delle Organizzazioni Positive

Pagine Sì! SpA

Felici si vive (e lavora) meglio e di più. Parola di Daniela di Ciaccio e Veruscka Gennari, sociologa la prima, filosofa la seconda, fondatrici dell’agenzia 2bhappy e del network di geni positivi, autrici del libro La Scienza delle organizzazioni positive. Far fiorire le persone e ottenere risultati che superano le aspettative edito da Franco Angeli, presentato a Roma presso la sede di eFM in occasione della tavola rotonda moderata da Roberto Micarelli.

Non solo Google, Facebook, Apple ma anche aziende italiane, scuole, ospedali e pubbliche amministrazioni cominciano a guardare verso le nuove scoperte della scienza che ci consegna il paradigma della positività come la soluzione ideale alle tante sfide della complessità. Realtà che hanno già intrapreso il percorso per costruire luoghi di lavoro in grado di attivare la chimica della positività che fa star bene, fa fiorire le persone e abbassa quella della negatività che causa stress, tensioni e di conseguenza inefficacia e minor produttività. Realtà che sono uscite dalla zona di confort superando quell’alibi troppo spesso limitante che recita “qui da noi le cose sono diverse” oppure “ in Italia non è possibile”. 

Tra i relatori della tavola rotonda Sandro Formica, professore e Ph.d all’Università della Florida che, dopo aver essersi occupato per anni di strategia aziendale e a seguito di un profondo cambiamento interiore, ora insegna la cosiddetta “Scienza del Sé”, il corso sulla felicità tra i più seguiti ad Harvard e Yale.

Il padrone di casa, Daniele di Fausto, CEO di eFM, ha illustrato la vision della sua azienda, che sta trasformando il modo di concepire spazi e luoghi di lavoro ripensandoli mettendo persone e benessere al centro, luoghi fisici e digitali dove persone e cose connesse in armonia condividono, apprendono ed evolvono per migliorare la vita dei fruitori. 

Ha destato curiosità e interesse l’intervento di Ambrogio Scognamiglio, clown terapeuta e coach presso importanti strutture sanitarie nazionali come il Policlinico Gemelli e l’Ospedale Bambino Gesù di Roma, professionista dedito ad attivare positività e felicità in contesti dove il dolore è all’ordine del giorno. Attivazione che ha dei risultati sorprendenti sull’efficacia delle terapie mediche e degli interventi chirurgici a cui sono sottoposti i piccoli pazienti.

Uno sguardo anche al mondo della comunicazione e del giornalismo, grazie all’intervento di Paolo Cignini, Presidente de “L’Italia che Cambia”, centrato su un nuovo modo di raccontare il nostro Paese e di metter in agenda storie positive provenienti dal mondo imprenditoriale, associativo, educativo e culturale per fare breccia nell’ambiente giornalistico attuale che spegne giorno per giorno l’immaginario collettivo dell’opinione pubblica e i suoi neuroni positivi.

Iniziativa sinergica ad un’altra storia italiana di successo raccontata nel libro, quella di Sauro Pellerucci, Presidente di PagineSi! Spa e ideatore dell’Associazione “IoSonoUnaPersonaPerBene”, una realtà che dal 2013 punta a migliorare la qualità della vita nelle nostre città grazie alla diffusione sul web di buone pratiche e bei gesti che le persone perbene compiono ogni giorno e che spesso non assurgono alle cronache nazionali.

Prima del giro di domande conclusive le due autrici hanno sintetizzato gli obiettivi del libro che in un certo senso sfida il modello organizzativo convenzionale, il sistema di valori, i principi e le credenze con cui oggi la maggior parte dei leader (manager, insegnanti, amministratori pubblici, politici, imprenditori) costruisce il proprio approccio al mondo del lavoro.

Una sfida che non è un esser contro ma un proporre, nella misura in cui ciascuno sarà pronto, aperto e disponibile ad accogliere nuovi stimoli e a mettere in discussione se stesso per abbracciare il “paradigma della positività”, termine che si riferisce ad un sistema di informazioni integrato e multidisciplinare che sta producendo risultati significativi in termini di strumenti e soluzioni concrete, applicabili in campo organizzativo, sociale e politico.

Emozione, coinvolgimento e partecipazione massima tra i presenti alla tavola rotonda tra cui molti geni positivi, Alfredo Spalletta, Alessandra Fornaci, Lucia Mastropietri e Roberto Micarelli, professionisti nel mondo della formazione, del coaching e della consulenza aziendale,  che hanno abbracciato la nuova scienza e il paradigma della positività e insieme alle autrici del libro e a 2bhappy sono già operativi nella diffusione di questo approccio su scala nazionale.

 

Archiviato in