COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Dimensione Advertising, la pubblicità diventa 3.0

Pagine Sì! SpA

Una volta c’era il prodotto, poi il marchio. Con l’esplosione del web qualcosa è cambiato, a cominciare dal consumatore da intercettare. “Non basta la pubblicità pura. Per catturare un consumatore occorre empatia e formule nuove di comunicazione” spiega Mauro Ricci, direttore commerciale di Dimensione Advertising, concessionaria pubblicitaria delle emittenti locali  Dimensione Suono Roma, Dimensione Suono Soft, Ram Power e Discoradio, che sono nate dall’esperienza e know how di RDS

Fino agli anni Ottanta le aziende “imponevano” al cliente cosa fare. Il messaggio era semplice e chiaro: subivi la comunicazione e compravi. Oggi l’acquirente è più critico, più social, iperconnesso grazie al web e più informato. Per catturarne l’attenzione occorre emozionalità, coinvolgimento, empatia. In sostanza, ciò che si vuole vendere resta sullo sfondo, è quasi un messaggio subliminale. Dei molteplici messaggi che riceviamo, non ci resterà  impresso l’oggetto, ma un’emozione o uno stato d'animo che ci rimandano magari a quell’oggetto. “Per entrare in relazione con i propri target – spiega Mauro Ricci, direttore commerciale di Dimensione Advertising, concessionaria pubblicitaria per le emittenti locali (Dimensione Suono Roma, Dimensione Suono Soft, Ram Power e Disco Radio) – occorre fare comunicazione, individuando modalità innovative ed efficaci che mettano al centro le persone”. Portando dunque la pubblicità a penetrare universi che, tradizionalmente e in via esclusiva, appartenevano alla comunicazione, e che oggi cavalcano le logiche dell’emozionalità e del “social”. “Partendo da uno studio attento delle esigenze del cliente, i nostri progetti – aggiunge - sono sviluppati sulla triangolazione tra territorio ed eventi , media partnership e clienti, con l’opportunità di sfruttare le potenzialità del linguaggio radiofonico”. Un esempio per tutti, Speaker Factory. Il casting, dedicato a chi sogna di diventare un conduttore.

Centinaia di candidati si mettono alla prova per un contratto di lavoro che potrebbe cambiar loro la vita, come è già successo a molte delle attuali voci in onda su Dimensione Suono Roma e Discoradio. “In questo modo – prosegue Ricci – promuoviamo il nostro brand radiofonico, diamo un’opportunità ad un giovane, promuoviamo il centro commerciale che ospita l’evento, creiamo intrattenimento sulla radio e offriamo ai clienti che usufruiscono dello spazio allestito la possibilità di comunicare in modo diverso e più interattivo, un product placement naturale ed immediato”. In sintesi si crea attrattiva, “l’unico modo - conclude Ricci - oggi valido, a nostro avviso, per portare flusso negli store virtuali o reali dei clienti e generare drive to store”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archiviato in