COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

A Molinella il distributore automatico di biomasse sfuse (DAb) si riconferma un ottimo investimento

Pagine Sì! SpA

Investire nel mercato del pellet, per imprenditori e commercianti, si rivela una grande opportunità di business grazie ai vantaggi legati a due settori in costante crescita: quello dei distributori automatici smart e quello della vendita del pellet. Il DAb, primo distributore automatico di biomasse sfuse, unisce questi due concetti e ha un’anima green perché rispetta l’ambiente. Per chi lo installa i benefici non finiscono qui, come spiega Lorenzo Guglielmetti, distributore della macchina: «Il DAb si ripaga in pochi mesi grazie alla vendita del pellet, ma non solo: rientrando nel decreto Industria 4.0 della nuova legge di bilancio 2020 le agevolazioni sono notevoli, infatti proprio per effetto di Industria 4.0 si ha a disposizione un Credito di Imposta pari al 40% (8% all'anno da gennaio 2021) del costo del bene da scontare direttamente da INPS, IVA, IRPEF, IRAP, IRES. Parliamo quindi di un business in forte espansione che offre la possibilità, a chi lo installa, di avere introiti importanti».

Ne sa qualcosa Francesco Denaro che, con la moglie e il cognato, ha deciso di installare un DAb a settembre dell’anno scorso e può già fare un primo bilancio dell’attività. «Non posso che dichiararmi soddisfatto di aver scelto il DAb come investimento green; i vantaggi sono molteplici: oltre a offrire un servizio che non c’era nella nostra zona, con il DAb il cliente ha la possibilità di rifornirsi di pellet 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno. È utile perché chiunque può acquistare al distributore in maniera semplice e anche le persone anziane possono rifornirsi senza gravarsi di grossi pesi e senza fare investimenti importanti per bancali interi. Il bilancio, quindi, è più che positivo: si salvaguardia l’ambiente grazie al riciclo del packaging, si abbatte l’uso di sacchetti di plastica e si offre un pellet di alta qualità a prezzi concorrenziali».

Anche per il Sindaco Dario Mantovani quella di Denaro è un’iniziativa utile e lodevole: «A livello territoriale non ci sono altri impianti di questo genere: i riscontri sono buoni perché questo servizio è una risorsa per la cittadinanza. L’amministrazione di Molinella, infatti, è da sempre sensibile alla questione ambientale: da sempre siamo impegnati per incrementare la raccolta differenziata e grazie all’utilizzo di calotte con tessera elettronica abbiamo ottenuto degli ottimi risultati, passando in pochi anni dal 31% al 84% di differenziata. Siamo stati anche tra i comuni premiati da Lega Ambiente e negli anni ci siamo impegnati, con il supporto della cittadinanza, a favorire il verde pubblico, limitando la cementificazione. Il DAb si colloca perfettamente in questo contesto perché, oltre ad essere innovativo grazie al riciclo del packaging, è anche attento all’ambiente».

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie