COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Il futuro del lattiero caseario italiano? Anche in Africa, Sud Est Asiatico e Medio Oriente

Modelli di previsione del mercato e alleanze strategiche tra imprese. Le prospettive del settore in un confronto tra eccellenze mondiali, organizzato da Foragri a Brescia mercoledì 8 marzo 2017

 

Il futuro del lattiero caseario italiano? Passa da modelli di previsione del mercato e alleanze strategiche tra imprese, su base nazionale e transnazionale. Con l’obiettivo di emergere in nuovi contesti dove la domanda è in crescita, come l’Africa, il Sud Est asiatico ed il Medio Oriente. Modelli organizzativi e strategie saranno messi a confronto mercoledì 8 marzo 2017 nel convegno organizzato da Foragri alla Fiera di Brescia, Sala dei Congressi. Tra gli interlocutori alcune delle eccellenze mondiali dell’universo latte, come Campina (Olanda), Sodiaal (Francia) e i nostri Grana Padano e Parmigiano Reggiano, insieme a Agriform, AOP Latte Italia e CLAL, il coordinamento di esperti del settore che analizza ogni giorno il mercato lattiero caseario interpretandone tendenze e andamenti.

"Viviamo in un mondo globalizzato - dichiara Roberto Bianchi, Direttore di Foragri - in cui le merci ormai circolano liberamente. Una situazione che presenta vantaggi, ma anche criticità. Basta un lieve innalzamento della produzione di latte in una regione europea per provocare una inevitabile discesa del prezzo in tutto il resto dell’Unione". Di qui la necessità non solo di prevedere modelli in grado di monitorare l’andamento di domanda e offerta nel mondo, ma anche quello di stabilire alleanze strategiche tra imprese.

Scopri di più sul Corriere dell'Economia


Vai al sito: Industry 4.0 dell'ANSA

Vai al sito: Who's Who