COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Trefoloni e Associati

LA FINOCCHIONA IGP PER DARE GUSTO ALLE INSALATE ESTIVE

Due proposte insolite e gustose, che sfruttano le caratteristiche nutrizionali della Finocchiona IGP per una dieta equilibrata

Trefoloni e Associati

Il percorso di conoscenza della Finocchiona IGP viene arricchito dall’intervento di Emma Balsimelli, nutrizionista affermata e noto volto televisivo, che ci illustra questo particolare salume dal punto di vista nutrizionale e delle sue caratteristiche, e soprattutto come utilizzarlo in una dieta equilibrata e bilanciata senza rinunciare al suo gusto deciso.

"La Finocchiona da un punto di vista nutrizionale contiene una percentuale di proteine non inferiore al 20% quindi indicata per tutte le fasce d’età, grassi totali abbastanza moderati non superiori al 35%, e la quantità di sale circa il 6%, attività dell’acqua minore o uguale a 0,945 per migliorare la conservazione." afferma la nutrizionista Emma Balsimelli.

Vediamo allora alcune proposte che prevedono un utilizzo un po’ insolito per questo salume, e assieme alla preparazione del piatto discuteremo delle sue proprietà, dei suoi apporti e degli abbinamenti più equilibrati da un punto di vista nutrizionale.

Complice il caldo estivo, abbiamo pensato di proporre delle varianti di “insalate”, intese come piatto unico:

La Fantasiosa:

  • Insalata mista con sogino e misticanza di primo taglio
  • Spinacini freschi
  • Radicchio rosso
  • Ravanelli
  • Finocchiona IGP tagliata spessa
  • Pecorino Toscano DOP
  • Carote a listarelle
  • Fragole
  • Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP

 

La protagonista è sicuramente la finocchiona, ma andiamo a vedere e scoprire tutti gli ingredienti. La presenza dei grassi del pecorino e della finocchiona sono “stemperati” dalla presenza di vitamine e sali minerali di frutta e verdura: in particolare il songino è ricco di fibre, di inulina, una fibra particolarmente benefica per l’intestino, oltre a sali minerali e vitamine ma povero di calorie: sono infatti circa 20. Il contenuto di ferro e potassio è elevato, così come la concentrazione di carotenoidi, vitamina C, vitamina E e acido folico, mentre i grassi sono praticamente assenti. Contiene moltissimi antiossidanti, addirittura in quantità maggiori rispetto al mirtillo.  Anche i ravanelli apportano solamente 11Kcal per 100 grammi: è un ortaggio ricchissimo di acqua, che lo costituisce per circa il 95,6% in peso, ma ha dalle elevate quantità di vitamine del gruppo B, di acido ascorbico (vitamina C) e di sali minerali che vengono assorbiti dal terreno durante la coltivazione quali ferro, fosforo, calcio e acido folico. I ravanelli conciliano il sonno e il rilassamento dei muscoli e del sistema nervoso. Per non parlare delle fragole, contengono una buona quantità di vitamine e sali minerali: ogni etto di frutto contiene infatti potassio, calcio e fosforo ed è un concentrato di vitamina C. Infatti ne contengono 54mg ogni 100g, più delle arance che ne contengono 50mg. La presenza della pectina, infine, che come una spugna assorbe glucidi e lipidi nell’intestino, ne fa l’alimento ideale per chi soffre di colesterolo alto. Questa insalata ottima e completa rappresenta un piatto unico ideale per stare in forma senza rinunciare al gusto.

L’estiva:

  • Lattuga
  • Mango
  • Melone
  • Olive
  • Finocchiona IGP
  • Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP

 

Insalata sfiziosa ed interessante dal punto di vista nutrizionale: troviamo il mango, frutto composto dall’80% di acqua contiene una discreta quantità di fibre, potassio, calcio, fosforo, magnesio e zinco. Spiccano tra le vitamine, quelle del gruppo B, la vitamina A, la E ma soprattutto la vitamina C. Infatti, 100 grammi di mango forniscono il 60% del fabbisogno giornaliero di vitamina C, la quale protegge dai danni dell’invecchiamento ed aiuta l'assorbimento del ferro.  Altro frutto importante è il melone, rinfrescante, drenante e dissetante. Oltre alle vitamine contenute nel mango, il melone contribuisce con la niacina, una sostanza fortemente antiossidante. Il colore arancione ci richiama la presenza del betacarotene che stimola il corpo a produrre melanina. La sapidità e la parte grassa quindi della finocchiona viene bilanciata dalla presenza alta di vitamine antiossidanti e molecole drenanti che ci permettono di gustare questa insalata senza problemi. Inoltre l’alta quantità di acqua della frutta e della verdura compensa la disidratazione che potrebbe essere causata dal sale del salume.

E’ possibile trovare altre ricette a base di Finocchiona IGP alla pagina del sito internet http://www.finocchionaigp.it/ricette-e-piatti/

Archiviato in