COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Fioretti, psicologa, psicoterapeuta e mental trainer: come migliorare il rapporto con sé e gli altri

Pagine Sì! SpA

Alessandra Fioretti, affermata professionista con esperienza pluridecennale nel settore, costituisce un punto di riferimento per noti personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo.

La dottoressa racconta che nel suo lavoro le capita spesso di riscontrare i problemi causati da una mancata conoscenza di se stessi e della propria essenza.

“La società ci spinge a conformarci a degli ideali di perfezione spesso irraggiungibili – spiega Alessandra Fioretti. Questo può far nascere in noi la convinzione di non essere mai “abbastanza” belli, bravi ecc. Nel costante tentativo di raggiungere tali modelli, rischiamo di condurre una vita ben lontana dalla nostra vera identità”.

La dottoressa riferisce che spesso i suoi pazienti le raccontano di avere dei lavori apparentemente ottimi, una relazione solida ecc. ma di sentire un costante senso di insoddisfazione e di vuoto. “Questo accade – spiega la terapeuta - perché abbiamo aderito a dei modelli imposti dall’esterno che non corrispondono alla nostra reale essenza.”

Tali problematiche purtroppo affliggono anche i giovanissimi.

“Molto spesso – continua Alessandra Fioretti - si rivolgono a me adolescenti che hanno problemi nel rapporto con il loro corpo. Parlo dei casi di disturbi alimentari quali l’anoressia e la bulimia. Il problema riguarda soprattutto le ragazze che in terapia lamentano il fatto di non sentirsi abbastanza belle”.

La dottoressa spiega come questo fenomeno sia connesso al contesto sociale, ai mass media e ai social network che impongono degli standard estetici difficili da raggiungere.

“I social network - racconta la dottoressa - promuovono un tipo di comunicazione piuttosto superficiale e asettica; conseguentemente, tra coetanei spesso non si riescono ad instaurare relazioni profonde. Questa superficialità nei rapporti tende a inasprire le insicurezze degli adolescenti”.

Malgrado tutto, la dottoressa Fioretti si dice positiva circa la possibilità dei ragazzi di superare tali problematiche grazie al sostegno del terapeuta.

“Credo che per poter aiutare i giovani sia necessario non solo criticare ciò che non va, ma imparare a conoscere le risorse di questa società in cambiamento, in modo da poter far leva su di esse per superare le difficoltà” – spiega la terapeuta.

“Definirei questa superficialità nelle relazioni come una sorta di “virus psicologico” – continua la dottoressa - che purtroppo sta dilagando anche tra gli adulti. Spesso vengono da me coppie in crisi che desiderano anche migliorare il loro modo di comunicare”.

Infine, la dottoressa racconta la sua esperienza con pazienti affetti da attacchi di panico. “Anche in questi casi il problema può nascere da una “cattiva” comunicazione con se stessi e da un mancato contatto con la propria parte più autentica” – racconta Alessandra Fioretti.

La dottoressa spiega che per superare le problematiche esposte occorre lavorare su se stessi attraverso un percorso terapeutico che dia la possibilità di conoscersi in profondità. “Insieme al terapeuta – spiega Alessandra Fioretti - è possibile liberarsi dei fardelli fatti di convinzioni limitanti e attingere alle risorse che ognuno di noi ha nel profondo di se stesso e che necessitano solo di vedere la luce”.

Archiviato in