COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Mastoplastica Additiva Smart: rivoluzionaria tecnica di Chirurgia Estetica del Dr Pierfrancesco Bove

Pagine Sì! SpA

E’ italiana la nuova tecnica di Mastoplastica additiva, l’intervento di chirurgia estetica più diffuso al mondo e che oggi può essere effettuato utilizzando tecniche meno invasive rispetto a quelle tradizionali.

Tutto merito del Dr. Piefrancesco Bove (www.pierfrancescobove.it; https://www.instagram.com/pierfrancescobove), che in partnership con il Prof. Raffaele Rauso, ha messo a punto un metodo destinato a rivoluzionare le tecniche chirurgiche del settore: “Questo intervento - precisa il Dr. Bove - lo abbiamo denominato ‘Smart’ proprio perché poco invasivo: la durata si aggira intorno ai 30 minuti, grazie all’anestesia locale si può effettuare in day surgery e la convalescenza è brevissima. Basti pensare che si può ritornare alla propria attività anche dopo un paio di giorni”.

La Smart Mastoplastica Additiva - tecnica brevettata nel 2013 e ufficialmente presentata nel corso dell’ultimo congresso nazionale dell’AICPE (Associazione Italiana Chirurgia Classica Estetica), ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della pubblicazione sul “Journal of Biological Regulators & Homeostatic Agents”, la principale rivista medica statunitense del settore.

Un successo che si fonda sulle consolidate competenze medico-scientifiche e su esperienze significative soprattutto nei massimi centri di Chirurgia Estetica al mondo, quali la Clinica Teknon dì Barcellona, la Clinique de la Maye di Parigi e la UCMA di Pittsburgh (USA), dove il Dr. Bove - che oggi opera a Milano, Roma, Napoli, Salerno e Lecce - ha trascorso lunghi periodi seguendo fellowship di elevato livello.

“I nostri interventi - aggiunge - sono effettuati in massima sicurezza e con una qualità che i pazienti - uomini per quello che riguarda soprattutto rinoplastica e liposcultura, donne per mastoplastica, gluteoplastica e lifting, con una fascia predominante tra 20 e 40 anni - possono già toccare con mano al momento dell’accoglienza. Dopo la prima visita, infatti, ci sono personal assistant che li ‘coccolano’, seguendoli passo dopo passo fino all’intervento chirurgico e anche successivamente, con una disponibilità H24”.

Interventi spesso considerati, a torto, di routine solo perché di natura “estetica”, necessitano, al contrario, di un’assistenza professionale e accurata, al fine di garantire sicurezza e qualità al tempo stesso: “Donne e uomini - precisa il Dr Bove - si sottopongono a questi interventi per ragioni psicologiche ed estetiche, per migliorare la qualità della vita e la propria autostima. Dal canto nostro, mettiamo in campo la massima professionalità affinché, dopo l’operazione, il paziente veda concretamente il miglioramento ottenuto e, al tempo stesso, gli altri non debbano accorgersi ciò che è stato fatto”.

Archiviato in