COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale FATTORETTO Srl

Dove buttare cartucce stampante: Le procedure e i servizi migliori

I temi ecologici sui rifiuti speciali sono sempre di più al centro dell'attenzione

FATTORETTO Srl

Le cartucce della stampante , nella normale raccolta differenziata?

Ecco una delle più comuni domande che ci poniamo nel momento in cui le cartucce della stampante sono esauste. Provando a pensare a rigor di logica verrebbe di metterle nel contenitore della plastica, ma non è il luogo adatto, ci sono al suo interno residui di inchiostro che potrebbero danneggiare seriamente l'ambiente. La plastica di questi oggetti non fa parte dei materiali che possiamo riciclare, ma sarebbe uno spreco metterlo anche nel rifiuto indifferenziato, visto che significherebbe la perdita di una risorsa.

Quindi, dove buttare le cartucce stampante? Questo prodotto non è dunque trattato correttamente da molte persone che per disinformazione spesso tendono a mettere le cartucce esauste nel sacco del rifiuto indifferenziato. Esistono invece dei metodi alternativi per riutilizzare le cartucce e quindi dare nuova vita ad un prodotto che potrebbe invece diventare un problema per l'ambiente. Una conservazione consapevole ed un corretto smaltimento oltre che al rispetto dell'ambiente evita il rischio di incorrere in multe salate per il non rispetto dell'ambiente.

Quando è bene rivolgersi ad una ditta specializzata nello smaltimento rifiuti

Abbiamo appena accennato al fatto che si potrebbe incappare in multe salate per il mancato rispetto delle regole del corretto smaltimento. Se dovesse avvenire un controllo e risulta che toner e cartucce del vostro ufficio sono smaltiti in maniera poco trasparente si potrebbe incappare in multe anche salate. Per questo motivo conviene affidarsi ad una ditta specializzata che metterà a vostra disposizione un raccoglitore apposito per inserire tutte le cartucce esauste ed a riempimento o sotto date stabilite con l'azienda, si occuperà di ritirare i contenitori e di smaltire correttamente il prodotto di scarto.

Si deve fare molta attenzione a questa opportunità, molti la scartano pensandola una spesa in piu per il proprio ufficio, ma va tenuto conto che con una minima ed irrisoria spesa mensile si evitano costi eccessivi di multe che potrebbero arrivare, ecco che il consiglio che vogliamo dare in primis è quello di valutare bene il rischio per quel poco invece che può costare la sicurezza di avere le carte in regola.

Come scegliere la ditta di smaltimento per le cartucce

Quando si è deciso di passare tramite l'assistenza di una ditta specializzata e importante scegliere quella che con il miglior rapporto qualità prezzo sia in grado di sopperire alle nostre esigenze. Basta prendere un elenco delle aziende della zona che si occupano di questo lavoro e chiedere una serie di preventivi. Si ottiene in questo modo la possibilità di avere un servizio sempre attento e al miglior prezzo.

Affidarsi ad una ditta onesta ma anche controllare che i rifiuti vengano regolarmente eliminati è molto importante. Va vista tutta questa importanza e il relativo rischio di prendere multe va scelta un'azienda seria e che sia in grado di dare un servizio certificato e garantire il giusto smaltimento anche i suoi committenti. Parliamo quindi di un servizio attento e che non si limita a far raccolta, ma che renda partecipi tutti del proprio operato. E

Ecorecupero (https://www.ecorecupero.it/) è una ditta che da anni si occupa dello smaltimento dei rifiuti, merita menzione per serietà ed attenzione nel far conoscere tutti i processi di lavorazione che la loro ditta realizza, facendo sentire il cliente al centro dell'attenzione.

Andate su ecorecupero.it per conoscere le iniziative per il corretto smaltimento delle cartucce esauste, il personale sarà in grado di fornire tutte le informazioni necessarie al corretto funzionamento della catena di recupero. Un ultimo consiglio è quello di evitare recupero e smaltimento fai da te. Non sono argomenti che vanno presi sotto gamba.

Un esempio su tanti è quello delle persone che cercano di recuperare le cartucce riempiendole nuovamente di inchiostro. Se non si è professionisti il rischio è quello di intasare ugelli e trovarsi con cartucce inutilizzabili e stampante da sostituire. Non sempre quello che ai nostri occhi sembra risparmio è poi realmente cosi. Avere un metodo semplice per avere sempre il giusto recupero delle cartucce è solamente quello di rivolgersi ad aziende serie ed evitare anche di riporle nei sacchi della spazzatura ordinaria.

Un passo per un futuro migliore inizia anche dalle piccole cose, questo di evitare l'inquinamento delle plastiche riciclabili è davvero un grande aiuto al nostro pianeta per il futuro dei nostri figli.

Archiviato in