COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Il Ristorante Umberto, il 24 aprile, come ogni anno, accoglie la cena inaugurale del Comicon Napoli

Pagine Sì! SpA

Mancano pochi giorni al Comicon Napoli 2019, la ventunesima edizione della fiera del fumetto, che si terrà alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 25 al 28 aprile 2019. Il Ristorante Umberto, come ogni anno, accoglie la cena inaugurale che vedrà ospiti i più illustri personaggi del mondo del fumetto nazionale e internazionale, il 24 aprile presso lo storico Ristorante di Chiaia. Sede in cui, Massimo Di Porzio -patron di Umberto Ristorante- presenterà ai fumettisti del Comicon il menu a fumetti 2019.
Inoltre, i clienti di Umberto Ristorante potranno ordinare i piatti presenti in questo speciale menu durante il week-end del Comicon il 27 e il 28 aprile. Si parte dall’antipasto ‘Purp-Fiction’ un entrée a base di polipetti, un piatto che richiama il genere pulp che ha ispirato il manifesto del Comicon 2019. Il menu continua con un primo, secondo e dessert, tutti piatti ispirati al Comicon e che vedono come matrice comune la tradizione culinaria partenopea.


Quello del menù a fumetti è un rito che si ripete da anni, ideato da Massimo Di Porzio in collaborazione con lo staff del Comicon. Il simpatico menu dedicato a fumettisti del Comicon è interamente legato alla cucina napoletana, ed è ispirato alle opere degli autori, protagonisti del salone e agli eventi di maggiore risonanza legati alla kermesse.

Da vent’anni Umberto Ristorante è partner ufficiale del Comicon e, da altrettanti anni ospita in occasione della cena inaugurale del prestigioso salotto del fumetto, i più grandi fumettisti riconosciuti a livello nazionale e internazionale come pareri autorevoli del mondo del fumetto. Negli anni il Ristorante Umberto ha avuto il piacere di ospitare alla cena d’inaugurazione personaggi illustri come: Milo Manara, Sergio Toppi, David Lloyd (che nell'edizione 2006 ha presentato l'anteprima nazionale di V per Vendetta),Gō Nagai, silver, Don Rosa, David Lloyd, Wolinsky, Jim Lee, Boulet e Gipi, che ricordiamo essere il Magister di quest’anno.

Archiviato in