Piemonte: ancora stagnazione industria, frena anche l'export

Indagine Unioncamere. Ilotte, regione è al palo

(ANSA) - TORINO, 18 NOV - È ancora stagnazione per la produzione industriale in Piemonte: l'indagine congiunturale di Unioncamere rileva per il quinto trimestre consecutivo una variazione tendenziale negativa (-0,2%), dovuta al trend preoccupante dei mezzi di trasporto e del comparto dell'elettronica. Peggiorano gli ordini dai mercati esteri (-0,9%), mentre il fatturato totale mostra una crescita debole (+0,6% con la componente estera che cresce dell'1,2%). Peggiora il grado di utilizzo degli impianti che si attesta al 65,8%. "Il Piemonte è purtroppo al palo. I conti della produzione industriale registrano ancora un segno negativo in un quadro che che vede i consumi in stallo e l'export in affanno", sottolinea il presidente di Unioncamere, Vincenzo Ilotte.
    Il comparto che regista la performance migliore è quello alimentare (+2,7%), seguito dall'industria del legno e del mobile (+1,7%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni