Export: + 3% quello manifatturiero, +4,7% Lombardia

In Italia 444 mld, Milano capitale con quasi il 10%

(ANSA) - MILANO, 21 MAG - E' in crescita l'export manifatturiero dell'Italia che nel 2018 è aumentato del 3% arrivando a 444 miliardi, un trend ancora più significativo in Lombardia dove la crescita è stata del 4,7% per un totale di 124 miliardi. Questo secondo i dati della mappa di Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia, agenzia per l'internazionalizzazione del sistema camerale italiano, forniti in vista dell'avvio, il 23 maggio da Modena, del progetto Inbuyer che prevede duemila incontri con partner stranieri in tutta Italia.
    A trainare le vendite all'estero sono sono macchinari, chimica, farmaceutica e moda. La città con la percentuale più alta di export è Milano che, con oltre 42 miliardi e un aumento del 5,8% da sola vale quasi il 10% del totale, seguita da Torino (che perde però oltre il 12%) e Vicenza (+1,2%).
    Germania, Francia e Usa sono i primi mercati a livello nazionale e regionale, mentre al quarto posto in Lombardia si classifica la Svizzera (posizione che a livello italiano ha la Spagna).
    Gli incrementi percentuali più alti - superiori all'8% - sono stati registrati in Olanda e Svizzera.
    Tra i settori emergenti ci sono in Russia gli alimentari, in Cina la moda, in Ungheria il legno, in India la chimica, in Polonia i farmaci, in Grecia la gomma, in Portogallo i computer, in Kazakhistan gli apparecchi elettrici, in Algeria i macchinari, in Argentina i giocattoli, in Israele gli articoli sportivi, in Canada i gioielli in Svezia gli strumenti musicali.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni