Imprese: lanciato il progetto Sisprint per analisi dinamiche

Cruscotto informativo della Camera di commercio di Perugia

(ANSA) - PERUGIA, 20 MAG - Illustrato alla Camera di commercio di Perugia, il Cruscotto informativo, piattaforma digitale che consente di navigare i dati e compiere analisi sull'andamento dei territori e delle economie locali.
    Secondo l'ente si qualifica come "strumento facilitatore del dialogo tra le imprese e un'amministrazione pubblica che possa avere piena consapevolezza, sulla base di dati aggiornati, dei punti di forza e di debolezza delle realtà locali e di come stia evolvendo il sistema produttivo territoriale".
    Tre le parti in cui il Cruscotto è strutturato. La prima, di carattere dinamico, permette di costruire grafici e tabelle sull'andamento di indicatori correlati all'accordo di partenariato 2014-2020 e, in particolare, agli obiettivi tematici uno (Ricerca e innovazione) e tre (Competitività delle PMI) della programmazione.
    "Il sistema, che a regime raccoglierà circa 100 indicatori - ha ricordato Marilina Labia, responsabile progetto Sisprint - SI.Camera - integra e rende rapidamente fruibili dati e informazioni provenienti da fonti diverse: il Registro delle imprese delle Camere di commercio (l'anagrafe nazionale delle attività economiche presenti in Italia), con tutte le sue molteplici variabili (analisi per settore di impresa, dimensione, forma giuridica) e le possibili letture integrate (ad esempio, imprese culturali e creative, start up innovative ecc.); numerose fonti che rientrano nel Sistan (il Sistema statistico nazionale), quali, ad esempio, l'Istat o la Banca d'Italia".
    Attraverso la seconda sezione, il Cruscotto - è detto in un comunicato della Camera di commercio - mette a disposizione per tutti i Comuni italiani per cui sono disponibili i dati, una serie di variabili e indicatori non necessariamente connessi all'Accordo di partenariato ma che la programmazione richiede di monitorare, offrendo una visione in serie storica di informazioni e dati su infrastrutture, ambiente, telecomunicazioni. Anche in questa sezione vengono integrati i dati provenienti da fonti diverse: Istat (popolazione), OpenCoesione (progetti finanziati nei vari cicli di programmazione), Ministero della Salute (strutture sanitarie e dotazione di farmacie), Siope (spesa dei Comuni), Aci, (parco veicolare circolante), Miur (offerta scolastica), MiBact, (offerta culturale), Infratel Italia (diffusione della banda larga), Ispra (rifiuti urbani), Dipartimento delle Finanze (statistiche fiscali). L'ultima sezione del Cruscotto informativo contiene i Report statistici regionali aggiornati con cadenza semestrale nell'ambito di Sisprint. La rete tesa dal Progetto Sisprint - Sistema integrato di supporto alla progettazione degli interventi territoriali - oltre all'Agenzia per la Coesione territoriale, amministrazione titolare del Pon Governance e a Unioncamere, nelle vesti di amministrazione beneficiaria, coinvolge altri soggetti, le società in house di Unioncamere - Sicamera, InfoCamere, Isnart - le Camere di Commercio, le amministrazioni locali, con il coinvolgimento di un ampio numero di soggetti costituito da organismi associativi, Università, strutture di ricerca, terzo settore. La Camera di commercio di Perugia è l'antenna territoriale per l'Umbria del Progetto Sisprint e fa parte del pool di Camere sparse su tutto il territorio nazionale. Oggi sono 20 Camere di commercio, ma diventeranno 21 dopo l'adesione della Sicilia.
    Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia ha sottolineato "l'utilità di uno strumento di lettura dei dati che integri fonti e tipologie di informazioni diverse in modo ragionato e funzionale alla programmazione degli interventi di sviluppo e che dia conto delle rapide trasformazioni dell'economia".
    La struttura e le caratteristiche operative del Cruscotto informativo sono state tratteggiate da Giacomo Giusti dell'Ufficio studi di SI.Camera e da Angela Boscagin di Infocamere.
    Il progetto Sisprint, di cui il cruscotto informativo fa parte, si propone di rafforzare la capacità delle Amministrazioni titolari della programmazione di dare risposta alle esigenze puntuali delle imprese e dei territori, rendendo disponibile una strumentazione in grado di qualificare la progettualità per lo sviluppo e sostenere la competitività.
    Questa strumentazione - si spiega ancora nella nota - "valorizza" il patrimonio di dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio e di altre fonti camerali, integrandolo con fonti statistiche e le informazioni di cui dispone l'Agenzia per la Coesione territoriale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni