Industria: Cciaa, pordenonese un terzo domande Por Fesr Fvg

(ANSA) - PORDENONE, 14 FEB - "Le imprese del Pordenonese continuano a esprimere effervescenza, vitalità, intraprendenza e visione": lo ha detto questo pomeriggio il presidente della Camera di Commercio di Pordenone, Giovanni Pavan, commentando i dati delle performance sui contributi concessi e sulle domande presentate dalle aziende della Destra Tagliamento, intervenendo a un convegno organizzato in Unindustria per presentare i nuovi bandi Por Fesr della Regione.
    "Nella graduatoria che riguarda le domande presentate, tra voucher, investimenti e Ict - ha aggiunto Pavan - le nostre imprese pesano sul totale regionale nella misura del 36% circa: un dato significativo se consideriamo che a fine 2016, secondo il nostro Registro delle Imprese, il Pordenonese valeva numericamente poco più del 25%. Un risultato già significativo che assume un valore ancor più elevato in rapporto ai finanziamenti al momento concessi sia per quanto concerne i bandi a sportello sia per i bandi a graduatoria. L'area Pordenonese - ha detto ancora il presidente della Cciaa - fissa la propria quota al 42% dei finanziamenti, con oltre 16 milioni di contributi concessi, alla pari con l'Udinese".
    A breve, è emerso durante il convegno, sarà conclusa l'istruttoria di un altro bando, l'Ict, per il quale a Pordenone sono state presentate 136 domande mentre a livello regionale sono 376. "Con l'apertura delle due nuove edizioni di bandi - ha concluso Pavan - auspichiamo che il Pordenonese mantenga l'elevata partecipazione come per i bandi già chiusi, a dimostrazione di una elevata propensione agli investimenti soprattutto in ambito tecnologico, in linea con le strategie di specializzazione regionali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni