Unioncamere E-R, imprese straniere cresciute 2,5% nel 2017

A quota 46.931, l'11,6% del totale delle aziende regionali

(ANSA) - BOLOGNA, 13 FEB - A fine 2017 sono salite del 2,5% a quota 46.931 - con un incremento di 1.128 unità sull'anno precedente - le imprese straniere in regione. E' quanto emerge dall'analisi condotta da Unioncamere Emilia-Romagna secondo cui le aziende guidate da persone nate all'estero rappresentano l'11,6% del totale.
    Tra i diversi comparti, i servizi avanzano del 3,8% (+895 imprese), l'industria del 3,7% (+177 unità). Negli ultimi cinque anni, per le imprese estere si è affermato il ruolo dominante dei servizi: la quota delle imprese attive è salita del 5,5% e ha raggiunto il 51,8%. Quanto alla forma giuridica aumentano dell'1,5% le ditte individuali (+580 unità) pari all'82,2% delle imprese straniere; del 13,4% (+514 unità) le società di capitali mentre aumentano del 2,1% le cooperative e i consorzi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni