Camere commercio: Algieri all'Ocse spiega rivoluzione "Open"

Presidente intervenuto a "Innovation Conference talk" dell'Opsi

(ANSA) - COSENZA, 22 NOV - Il presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri, ha spiegato la rivoluzione culturale di #OpenCameraCosenza in occasione dell'Innovation Conference talk dell'OPSI a Parigi. Si tratta dell'Osservatorio sull'innovazione nel settore pubblico che fa parte dell'Ocse, organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, composta da 35 stati (compresi Usa, Canada e Giappone).
    Efficienza, efficacia, qualità del servizio e soddisfazione dell'utente. Sono questi i quattro criteri in base ai quali l'Opsi (Osservatorio sull'Innovazione nel settore pubblico attivato dall'Ocse nel 2014) ha valutato l'esperienza di #OpenCameraCosenza, generata esclusivamente grazie alle risorse interne e ai dipendenti della Camera di commercio guidata da Algieri, da poco eletto anche presidente nazionale di Si.Camera.
    "La barriera più ostica da superare - ha detto il presidente Algieri - è stata quella che Raffale Cantone, presidente dell'Autorità nazionale Anticorruzione, ha definito 'naturale resistenza al cambiamento'. Non tutti hanno il coraggio di uscire dalla 'confort zone', dalle vecchie e spesso pessime abitudini. Ho convinto me stesso e gli altri che avremmo dovuto fare di più. E che dal Sud e dalla Calabria potesse partire un modello esportabile e realmente virtuoso. Serviva maggiore trasparenza da parte dell'ente nei confronti delle imprese e un sistema innovativo di comunicazione che permettesse di avvicinarsi a loro e di dialogare usando un linguaggio immediato. Il problema era essenzialmente comunicativo. Ho, sin da subito, avvertito l'esigenza di rivoluzionare un sistema vecchio e ammuffito. Ho intuito che le migliori intelligenze dell'ente camerale erano state sottovalutate e accantonate. Ho invertito la piramide, messo al primo posto le imprese. Le imprese vengono prima del presidente. Ho dato valore e spazio ai dipendenti meritevoli e capaci di rimettersi in gioco e affrontare sfide importanti. Ma la nostra squadra è stata chiamata a fare un grande salto di qualità anche sul fronte delle competenze tecnologiche e della formazione.
    #OpenCameraCosenza è molto più di un progetto innovativo. É un cambiamento culturale. Una rivoluzione di sistema che ha generato un circolo virtuoso e riavvicinato le imprese all'ente".
    "#OpenCameraCosenza - é detto in un comunicato della Camera di commercio - è una pubblica amministrazione che parte dall'impostazione del nuovo organigramma, da verticale a orizzontale, con una evidente sburocratizzazione, semplificazione dell'azione amministrativa e ottimizzazione. Una riorganizzazione delle risorse umane che ha permesso di ridefinire compiti e funzioni assecondando le attitudini e le aspettative del personale. Procedure più veloci, semplificazione, digitalizzazione innovazione, trasparenza sono la sintesi di questa svolta, realizzata a costo zero, che parte dal Sud, dalla Calabria, dalla provincia di Cosenza. Un sistema innovativo di organizzazione e comunicazione, nuovi media, social network, piattaforme digitali, 'Qrcode' e realtà aumentata. Un mutamento di paradigma che arriva fino alla digitalizzazione del patrimonio culturale dell'ente passando per la redazione di un Bilancio sociale in cui è possibile controllare stipendi e spese dell'ente". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni