Recupero crediti problema per 70% pmi

Compagnia di tutela legale, è prima origine di controversie

(ANSA) - ROMA, 02 SET - Il 70% delle piccole e medie imprese e dei liberi professionisti italiani hanno problemi di fatture insolute. Lo rileva un'indagine di DAS Italia, compagnia specializzata nella tutela legale. La percentuale sale fino all'84% per le aziende più grandi, con le criticità maggiori nel settore commercio (87,6%) e nelle realtà del Sud Italia (81%).
    Al netto delle controversie per fatture insolute, nell'ultimo biennio un imprenditore su cinque ha dovuto far fronte a controversie per la disdetta di contratti commerciali, mentre il 16,8% ha dovuto gestire contestazioni su prodotti e servizi ordinati dai propri fornitori. Sono state frequenti anche le necessità di assistenza per la redazione o l'interpretazione di un contratto. Così oltre il 42% delle imprese nel corso del 2015 ha pagato almeno 1.000 euro per spese legali. "Per risolvere questi problemi il 79% di pmi e liberi professionisti - spiega il direttore generale e amministratore di DAS Italia, Roberto Grasso - si rivolge principalmente all'avvocato di fiducia, il 15% alle associazioni di categoria", mentre solo una minima parte ricorre alle coperture assicurative di tutela legale che consentirebbero di trasformare gli oneri legali "in un costo fisso e predeterminato".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni