16 nuove emissioni minibond I trimestre

Da servizi a finanza, da moda a tv. Si riduce taglio medio

(ANSA) - ROMA, 5 MAG - Dai servizi alla finanza, dalla moda alla televisione sono 16 le emissioni di minibond nel primo trimestre del 2016. Di queste 15 sono di importo sotto i 50 milioni di euro. E' la fotografia scattata dal Barometro minibond market trends.
    Nel settore Power & Utilities hanno "forte peso" in particolare cinque emissioni del consorzio Viveracqua, che raggruppa i gestori veneti del servizio idrico integrato, per un totale di 77 milioni di euro. Mentre nella moda scende in campo United Brands Company Spa che quota all'ExtraMotPro di Borsa un minibond short term da 500 mila euro. E Giglio Group, network televisivo e multimediale globale, quotato all'Aim Italia, quota 3,5 milioni di euro con cedola 5,4%. Finanziaria Internazionale (Finint), poi, con l'ultima quotazione arriva a 18 collocamenti.
    I dati confermano non solo l'andamento positivo del 2015, ma anche la tendenza alla riduzione del tasso di interesse (ormai stabilmente sotto il 6%), alla riduzione del taglio medio (inferiore a 10 milioni di euro) e alla riduzione della scadenza media (in un intorno di 5 anni). Permane una "spiccata concentrazione" delle emissioni nelle regioni del Nord.
    Complessivamente è stato raggiunto il numero di 164 emissioni sul mercato ExtraMOT Pro per un controvalore superiore a 5,8 miliardi di euro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni