Scienze della vita, confronto a Torino su novità settore

Dall'11 ottobre 4/a edizione Meet in Italy for Life Sciences

Redazione ANSA

TORINO - Un comparto che incide per oltre il 10% del Pil e che nei tre settori che lo compongono - biomedicale, biotecnologie e farmaceutico - ha un valore complessivo di produzione superiore ai 45 miliardi di euro. E' quello delle Scienze della Vita a cui è dedicato Meet in Italy for Life Sciences. Il principale appuntamento nazionale di incontro e aggiornamento in questo settore per la quarta edizione ha scelto Torino, dove operatori, ricercatori, aziende, istituzioni e investitori si riuniscono dall'11 al 13 ottobre.

Per tre giorni il centro congressi della Camera di Commercio è la sede di incontri e momenti di approfondimento su temi come biotecnologie, Ict per la salute, novità su dispositivi medici, farmaceutica e nutraceutica, oltre a un focus dedicato alle start up. Oltre 400 le aziende provenienti da 36 Paesi coinvolte in incontri B2B internazionali, realizzati grazie alla rete EEN Enterprise Europe Network, mentre sono 20 le start up, selezionate tra le 60 candidate, che presentano i loro progetti a una giuria di investitori internazionali grazie al Bootcamp/Italian Healthcare Venture Forum, inserito nel programma del Tech Tour 2017 rivolto ad aziende innovative con tecnologie emergenti nel settore delle scienze della vita. Chiudono la tre giorni il convegno 'Il valore della salute: il paradigma delle 4P e il futuro della sanità' e la tavola rotonda sulle principali tendenze e strategie di innovazione nel settore.

"Abbiamo puntato molto su questo evento per offrire opportunità concrete alle nostre aziende" sottolinea il presidente della Camera di Commercio Vincenzo Ilotte, mentre il presidente di Confindustria Piemonte Fabio Ravanelli evidenzia come "l'avvio di nuovi percorsi comuni tra attori protagonisti di una filiera così straordinariamente importante dal punto di vista economico, tecnologico, dell'innovazione e sociale permette di valorizzare quelle competenze che storicamente hanno dato molto al nostro territorio e all'economia e all'industria italiana". "Siamo particolarmente felici che sia Torino ad ospitare quest'anno questo evento - aggiunge Fiorella Altruda, presidente del Bioindustry Park -, un riconoscimento della forza del sistema locale, che ha nel Bioindustry Park uno dei suoi principali elementi di traino e messa in contatto tra il mondo della ricerca e quello delle imprese". A sottolineare come il settore delle Scienze della vita possa "rappresentare uno dei principali volani per lo sviluppo del Paese" è Diana Bracco, Presidente del Cluster Nazionale Scienze della Vita Alisei che ribadisce come 'Meet in Italy for Life Sciences' rappresenti oggi "il momento più importante per tutti gli operatori del settore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in