Dal Po alla Neva, Museo Egizio Torino espone all'Ermitage

Apre mostra dedicata a una tra regine più celebri Antico Egitto

Redazione ANSA

TORINO - In programma all'Ermitage di San Pietroburgo fino al 10 gennaio 2018, la mostra 'Nefertari e la Valle delle Regine' arriva in Russia, nell'ambito della partnership triennale con Lavazza, dal Museo Egizio di Torino, che vanta la più grande collezione di oggetti originari dell'antico Egitto fuori dai confini egiziani.

In mostra oltre 250 pezzi provenienti dalla collezione del museo con manufatti risalenti fino al Nuovo Regno (XVI-XI secolo a.C.). Cuore dell'esposizione sono i reperti provenienti dalla tomba di Nefertari, sposa del faraone Ramesse II, risalente alla metà del XIII secolo a.C., tomba che si trovava nella Valle delle Regine e che venne scoperta nel 1904 durante una spedizione guidata dall'egittologo 'padre' dell'Egizio di Torino, Ernesto Schiaparelli.

Tra gli atri pezzi esposti alcuni oggetti che mettono in risalto vari aspetti della vita dell'epoca, come sculture di regnanti e divinità rinvenute nei templi, sculture funerarie di persone comuni, frammenti di pietre di sarcofagi, papiri funerari, oggetti legati alla quotidianità tra cui recipienti in ceramica e pietra, arredi, gioielli, calzature, cosmetici, strumenti musicali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in