Reggia Venaria palcoscenico reale tra danza e teatro

Spettacoli e performance nella cornice della residenza sabauda

Redazione ANSA

TORINO - Per le Sere d'Estate la Reggia di Venaria si trasforma in un vero e proprio palcoscenico reale per suggestivi momenti di arte, fra danza, teatro e performance.

Al momento creativo vissuto come partecipazione collettiva è dedicato 'Altissima povertà', partitura coreografica ideata da Virgilio Sieni, uno dei coreografi più rappresentativi della scena europea, in programma il primo luglio, con anteprima il 30 giugno, nella Galleria Grande della residenza reale. Ideata per la Città di Torino, la performance, un ciclo di coreografie ispirate al racconto biblico come indagine sull'umano e l'origine del movimento, rappresenta la conclusione di un percorso creativo che ha coinvolto danzatori professionisti e semplici cittadini. Un centinaio le persone di tutte le età coinvolte nell'evento prodotto nell'ambito di 'La Piattaforma. Nuovi corpi, nuovi sguardi', progetto triennale che promuove la partecipazione attiva del pubblico della danza e la costruzione di legami solidali.
Dall'8 al 17 luglio torna invece, in collaborazione con Fondazione Tpe, il Festival Internazionale Teatro a Corte giunto alla sua 16/esima edizione. Alla Reggia sono 'in scena' la compagnia inglese specialista di circo e danza verticale Wired Aerial Theatre, Groupe F con il suo spettacolare concerto pirotecnico che è il grande evento di chiusura della manifestazione, e Ambra Senatore che con la sua 'Promenade au Chteau' guida gli spettatori in una visita inconsueta della Reggia.

A settembre, domenica 18, è invece la volta della quinta edizione di 'Natura in Movimento', rassegna internazionale di danza, teatro e performance che mette a confronto diverse modalità di valorizzazione di un luogo pubblico e di interazione tra lo spazio e i partecipanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in