Nuove mostre e attrazioni uniche, riapre la Reggia di Venaria

Residenza sabauda alle porte di Torino inaugura nuova stagione

Redazione ANSA

TORINO - Nuove mostre e attrazioni imperdibili alla Reggia di Venaria, capolavoro del barocco europeo alle porte di Torino proclamato Patrimonio dell'Umanità, che riapre al pubblico e inaugura la nuova stagione di visite. Grandi novità del 2016 sono le tre rassegne che accompagneranno il pubblico nella scoperta della residenza sabauda. Dal made in Italy alle foto del grande Steve McCurry passando per le sculture del Penone.

La riapertura della 'Versailles' piemontese coincide con l'inaugurazione di 'Fatto in Italia. Dal Medioevo al made in Italy'. In mostra fino al 10 luglio i momenti straordinari della produzione artistica italiana nei quali, tra Medioevo e Novecento inoltrato, la qualità artistica, la capacità di innovazione e l'eccellenza tecnica si sono uniti per produrre beni che - riconoscibili per il loro stile e diventati di moda - sono stati esportati nel resto d'Europa.

Apre i battenti il 24 marzo ed è permanente, invece, 'Giuseppe Penone. Anfora', con sette opere dello scultore nelle restaurate Grotte del muro castellamontiano del Parco basso dei Giardini. Una virtuosa continuità di dialogo e sintonia con le altre imponenti installazioni dell'artista già presenti nell'adiacente 'Giardino delle Sculture Fluide". Dal primo aprile, e fino al 25 settembre, è possibile ammirare anche 'Il mondo di Steve McCurry', che con le sue 250 opere si annuncia come la più ampia e completa tra le mostre dedicate alla trentennale carriera del fotografo americano, tra i più grandi maestri contemporanei dello scatto.

Restano, naturalmente, le numerose opportunità di visita degli anni passati. A partire dal percorso della Reggia 'Teatro di Storia e Magnificenza' con le installazioni multimediali e musicali 'Ripopolare la Reggia' di Peter Greenaway e 'Music for the Great Gallery' di Brian Eno. Da visitare sono anche le esposizioni 'La Regia Scuderia. Il Bucintoro dei Savoia' e 'Le Carrozze Regali', 'L'Arte della Bellezza. I Gioielli di Gianmaria Buccellati' (fino al 5 giugno), 'Le Belle Arti. Mostra/Atelier dalle collezioni dell'Accademia Albertina di Torino', 'Ospite d'onore: il Veronese', 'I quadri del Re. La Galleria Sabauda alla Reggia di Venaria' e 'Rappresentare il mondo. Percorso di sculture alla Reggia di Venaria'. A queste si aggiungono i Giardini con le loro attrazioni paesaggistiche e botaniche, il 'Giardino delle Sculture Fluide' di Giuseppe Penone, l'opera 'Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più' di Giovanni Anselmo, la storica Statua dell'Hercole Colosso e gli orti e frutteti del Potager Royal più grande d'Italia.

Con la primavera ripartono anche tutte le attrazioni. Lunedì 28 marzo (Pasquetta) e poi dal 24 aprile lo spettacolo del Teatro d'Acqua della Fontana del Cervo nella Corte d'onore, il tour nel parco basso con il trenino 'La Freccia di Diana', la navigazione nella Peschiera con la gondola della Reggia, il giro dal Gran Parterre con la Carrozza a cavalli per scoprire i panorami ed i luoghi più nascosti del parco, il Fantacasino e l'Aiuola dei pavoni. La domenica e nei giorni festivi in generale (ed in altre date-evento, con pausa a luglio ed agosto) i Giardini si animano con gli spettacoli delle Giornate da Re. In programma domenica 20 marzo il Roero Days 2016: esposizione e libera degustazione dei vini Roero Docg, alla Cascina Medici del Vascello nei Giardini. Dal primo maggio, infine, ogni giorno festivo la Reggia tornerà a ospitare le esibizioni di 'Musica a Corte - I Concerti di Mezzogiorno'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in