Fisco: scoperta evasione da 100 milioni,manager torna libero

(ANSA) - TORINO, 28 NOV - E' libero Paolo Cordero, manager indagato insieme ad altre 21 persone nell'inchiesta della guardia di finanza di Torino e Cuneo su un'evasione fiscale di oltre 100 milioni di euro commessa attraverso fatture false, indebite compensazioni e teste di legno al vertice di società in fallimento. Il gip ha revocato nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.
    Cordero era stato raggiunto dal provvedimento domenica mattina, all'aeroporto di Malpensa, una volta arrivato in Italia dall'America. L'ingegnere, assistito dall'avvocato Nicola Menardo e dal managing partner Michele Briamonte dello studio Grande Stevens, durante l'interrogatorio di garanzia durato quattro ore, ha risposto alle domande del giudice. L'inchiesta ha portato a tre arresti in carcere, tra cui quello dell'ex commercialista 52enne Riccardo Bontempo e del ristoratore 46enne Nicola Fanelli, considerati dagli inquirenti a capo della organizzazione.
    Secondo gli investigatori, questi ultimi avrebbero intestato diverse società, fallite o sull'orlo del fallimento, a prestanome pagati poche centinaia di euro e avrebbero gestito transazioni illecite tra Italia, Inghilterra, Usa, Arabia Saudita e Russia. I finanzieri hanno sequestrato beni per 20 milioni di euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere