Turin Islamic Forum, attese 600 persone

Dal 28 al 30 ottobre incontri su opportunità investimenti

(ANSA) - TORINO, 14 OTT - Potrebbe aprire a Torino la prima banca islamica d'Italia. Non un istituto con i classici sportelli, ma digitale che seguirebbe le regole dei finanziamenti islamici. Si parlerà anche di questo al Turin Islamic Forum, a Torino Incontra e a Etf Villa Gualino il 28, 29 e 30 ottobre.
    Alla quarta edizione del Forum - organizzato dalla Città di Torino con Camera Commercio, Università e Assaif e supporto di Turismo Torino - sono attesi 600 partecipanti. "L'interscambio tra il Piemonte e i 10 principali Paesi di finanza islamica ha superato nel 2018 i 4,6 miliardi di euro", afferma il presidente della Camera di Commercio, Vincenzo Ilotte. La Turchia è al primo posto, ma l'attualità non sarà al centro del Forum: "E' slegato da contingenze felici e infelici. Non si parla di politica ne' di religione", spiega Alberto Brugnoni di Assaif.
    "L'Università di Torino si conferma tra i promotori del Forum.
    Attività come queste confermano l'attenzione dell'Ateneo alle comunità", afferma il rettore Stefano Geuna.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere