Aspirante notaio e pusher, nuovo arresto

Condannato a 3 anni e mezzo, continuava a spacciare a Torino

(ANSA) - TORINO, 17 SET - Nuovi guai per Francesco Maccarone, di giorno aspirante notaio e pusher di notte. Arrestato nel 2017 per spaccio di droga, nelle scorse ore è di nuovo finito in manette. Gli agenti della squadra mobile l'hanno fermato in corso Sebastopoli, a Torino, mentre vendeva 20 grammi di cocaina a un cliente.
    Durante la perquisizione nella sua abitazione, i poliziotti hanno trovato altri 20 grammi di droga e un bilancino di precisione. Il 37enne di Grugliasco, che di giorno studiava come notaio e la sera si trasformava in pusher della movida, il 5 marzo 2018 era stato condannato in primo grado a tre anni e sei mesi. Nonostante la decisione del giudice, Maccarone ha continuato a spacciare lasciando però il centro cittadino per spostarsi nel quartiere Santa Rita.
    "Mi rincorrono e baciano i piedi come Padre Pio per la qualità di stupefacente che ho", era solito dire l'aspirante notaio, che è stato arrestato insieme al suo cliente.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA