Gavi torna a vendemmia a metà settembre

Consorzio, trend vendite in aumento e si prospetta buona annata

(ANSA) - TORINO, 3 SET - Per il Gavi docg la vendemmia 2019 segna un ritorno all'antico, l'inizio al 15-20 settembre, dopo l'anticipo degli ultimi anni. Sono le indicazioni dei campionamenti effettuati tra i vigneti del Cortese nei giorni scorsi, a una settimana di distanza l'uno dall'altro, dai tecnici del Consorzio di di Tutela.
    "Il bel tempo e le temperature estive degli ultimi giorni hanno aiutato a a incrementare i valori qualitativi delle uve - spiega il Consorzio - i grappoli sono pieni e la situazione è positiva". La vendemmia chiude un'annata complessa, profondamente diversa dal 2018: poca acqua in inverno e fino a metà aprile, pioggia abbondante nella primavera inoltrata, estate calda ma senza eccessi. "Il Gavi - - commenta Roberto Ghio, presidente del Consorzio - è uno dei pochi vini a mantenere un trend positivo: l'andamento della vendita delle bottiglie è in aumento rispetto allo scorso anno e si prospetta una buona vendemmia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere