Maestra, indagini su omessi controlli

Polizia municipale, dirigenza ha l'obbligo di intervenire

(ANSA) - TORINO, 3 MAG - Indagini su eventuali comportamenti omissivi da parte del personale dirigenziale della scuola, a Torino, dove si sono verificati casi di maltrattamenti ai bambini: c'è anche questo secondo filone nell'inchiesta, svolta dalla magistratura e dalla polizia municipale, che ha portato agli arresti domiciliari una maestra elementare.
    Secondo le testimonianze acquisite dagli investigatori, almeno uno dei dirigenti avrebbe raccolto le lamentele di alcuni genitori. Ora si cerca di capire se il caso sia stato sottovalutato e se i comportamenti della maestra siano stati tollerati. "Le direzioni scolastiche - viene spiegato in ambienti investigativi - sono comunque obbligate a riferire sia all'autorità giudiziaria che all'Ufficio scolastico regionale".
    La polizia municipale non esclude che episodi analoghi si siano verificati anche in altri istituti in cui la maestra ha prestato servizio. A procedere è il Reparto di Polizia di prossimità.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere