Salvini alza sicurezza, più controlli

Ministro scrive a prefetti e questori dopo casi Torino e Roma

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Più controlli nei luoghi di aggregazione di cittadini islamici per prevenire ogni tipo di violenza contro cittadini innocenti. E' quanto ha disposto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che ha annunciato di avere scritto "a tutti i prefetti e questori". La decisione dopo che un marocchino ha accoltellato un uomo col crocifisso alla stazione Termini di Roma, ma anche dopo l'aggressione del giorno di Pasqua a Torino ai danni di due poliziotti. Protagonista un giovane senegalese, già arrestato e scarcerato per reati analoghi, due espulsioni mai eseguite alle spalle.
    "Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell'ordine", aveva commentato il ministro Salvini in merito all'aggressione di Torino. Il senegalese è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Ma è polemica per la mancata espulsione, con Osvaldo Napoli che ha presentato una interrogazione parlamentare ai ministri Bonafede e Salvini.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere