Santuario Belmonte, cappelle sono salve

In corso valutazione danni causati dall'incendio del 25 marzo

(ANSA) - TORINO, 22 APR - Non hanno raggiunto il Santuario di Belmonte, uno dei nove Sacri Monti italiani dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'Umanità, le fiamme che lo scorso 25 marzo hanno distrutto i boschi limitrofi. Lo hanno accertato i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Torino che, in collaborazione con il primo Nucleo Elicotteri Carabinieri di Volpiano, hanno sorvolato la zona. Le riprese aeree confermano che il fuoco non ha danneggiato i piloni votivi e le 13 cappelle della via Crucis.
    Realizzate tra il Sedicesimo e il Diciassettesimo secolo, le cappelle sono un esempio della tradizione tardo-rinascimentale e barocca piemontese e lombarda. Le riprese aeree dei carabinieri sono state eseguite in supporto alle attività di valutazione dei danni che l'Ente di gestione dei Sacri Monti e la Soprintendenza di Torino stanno effettuando in questi giorni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere