Tav: Salvini, se no risposte, referendum

Unica cosa certe è che non si andrà avanti discutere a infinito

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - Se dall'analisi costi benefici sulla Tav non dovessero arrivare risposte chiara una strada potrebbe essere quella del referendum. Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini. "Aspettiamo il rapporto costi e benefici, ma se non si arrivasse a una decisione, chiedere ai cittadini cosa ne pensano penso che essere una strada" ha detto Salvini. 'Ma quindi un referendum?' gli è stato chiesto. "Perché no?" ha risposto Salvini.
    "L'unica cosa che non può succedere è che si vada avanti ancora per settimane o per mesi a discutere. L'importante è avere dei sì o dei no. Io tifo sì. Se i tecnici ci dicessero no o forse, si possono ascoltare i cittadini" ha poi aggiunto Salvini, a margine dell'incontro con i presidenti territoriali di Confindustria Lombardia, nella sede di Assolombarda a Milano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere