Bimba col tetano, archiviazione genitori

Erano indagati per lesioni colpose, dubbi esperti su patologia

(ANSA) - TORINO, 27 NOV - Nell'ottobre del 2017 una bambina di 7 anni fu ricoverata in gravi condizioni all'ospedale infantile Regina Margherita, a Torino, con sintomi che fecero pensare a un caso di tetano. La piccola - dimessa un mese dopo - non era vaccinata e i suoi genitori furono indagati dalla procura per lesioni colpose. Ora però il pm Vincenzo Pacileo ha chiesto l'archiviazione del procedimento: alcuni specialisti interpellati dall'avvocato difensore della coppia hanno sollevato dei dubbi, considerati ragionevoli, sulla natura della patologia, e hanno anche formulato una diagnosi alternativa; a loro giudizio non esiste la certezza che i sintomi, cosi come si erano manifestati, fossero riconducibili esclusivamente al tetano.
    I genitori all'epoca non avevano vaccinato né la bambina né il fratellino di 10 mesi. In seguito hanno provveduto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere