Donato candelabro per 150 anni Basilica

Iniziativa di imprenditori, opera realizzata da artisti molisani

(ANSA) - TORINO, 7 GIU - Per i 150 anni della Basilica di Maria Ausiliatrice, le cui celebrazioni vivranno il momento culminante il 9 giugno, un gruppo di imprenditori ha donato un candelabro liturgico per il Presbiterio, realizzato in bronzo puro, foglia d'oro e argento dai maestri d'arte della Pontificia Fonderia di Campane Marinelli, di Agnone (Isernia).
    "L'opera - spiegano don Guido Errico, direttore della Comunità della casa Madre Salesiana e don Cristian Besso, rettore della basilica - rappresenta un melograno come segno di coesione della comunità credente, unita e custodita da Colei che per prima fu docile alla presenza dello Spirito Santo. Il candelabro rimane anche eloquente testimonianza del servizio dell'arte e dell'artigianato per la celebrazione liturgica".
    Il candelabro è stato fatto produrre "in memoria di Bruno Poy, brillante avvocato e uomo generoso amico dei giovani, dei giusti e dei poveri", spiegano gli autori della donazione, il giornalista Maurizio Scandurra e l'imprenditore Cristiano Bilucaglia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere