Tremila aspiranti infermieri per 5 posti

Le assunzioni al Gradenigo, domani al via la pre-selezione

Provengono da tutta Italia e hanno un'età media di 28 anni. Sono gli aspiranti infermieri che a Torino stanno affrontando le pre-selezioni del concorso pubblico bandito dall'Ospedale Humanitas Gradenigo. Quasi tremila le domande d'ammissione pervenute per cinque posti, i primi banditi da otto anni a questa parte dallo storico ospedale torinese, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, ma di proprietà del gruppo lombardo. Mercoledì le prime prove al PalaAlpitour, il palazzetto costruito per le Olimpiadi del 2006 ed oggi utilizzato per ospitare i concerti più affollati.

Dopo il 'concorsone' indetto dalla Città della Salute di Torino e da tre aziende consorziate - Mauriziano, Asl Unica Città di Torino e Asl To5 - lo scorso anno, quando gli aspiranti infermieri erano stati oltre 2.200, il Gradenigo offre una nuova opportunità ai giovani in cerca di lavoro. Ma se un anno fa gli idonei - dopo ricorsi e controricorsi - erano stati 1.701, con le prime 150 assunzioni già fatte, questa volta le possibilità di ottenere il lavoro - con tanto di contratto a tempo indeterminato - sono ancora minori. Anche nel 2010, anno dell'ultimo concorso bandito prima di oggi dal Gradenigo, in tutto 180 infermieri attualmente occupati, i posti a disposizione erano stati cinque.

"Per Humanitas Gradenigo - si legge in una nota del gruppo - si tratta di un ulteriore passo avanti nel percorso di crescita che negli ultimi due anni ha visto l'ospedale dotarsi di nuove specialità cliniche, aggiornare la propria dotazione tecnologica e ampliare l'intera area di Emergenza e urgenza attraverso il nuovo servizio di Terapia intensiva e la nuova collocazione della Osservazione breve intensiva che ha raddoppiato lo spazio a disposizione del pronto soccorso, spiegano dall'ospedale". Con gli aspiranti infermieri, sperano anche gli operatori socio-sanitari, altra figura fondamentale all'interno di un percorso di cura. Le selezioni del bando indetto dall'Asl Città di Torino iniziano in questi giorni.

Gli iscritti sono oltre 7 mila per 150 posti di lavoro in ospedale, a Torino e nell'area metropolitana. Tra i candidati anche numerosi stranieri. L'iter è sempre lo stesso - pre-selezioni, prove scritte e colloqui orali - come la speranza di trovare un lavoro in un periodo in cui i posti scarseggiano nonostante un bisogno crescente di assistenza ospedaliera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere