Cyberbullismo: nuova legge Regione Piemonte all'avanguardia

Dibattito al Salone del Libro. Boeti a ragazzi, siate gentili

(ANSA) - TORINO, 11 MAG - La recente legge regionale sul cyberbullismo è stata al centro del dibattito 'Quando le parole fanno male', allo spazio Arena Piemonte del Salone del Libro di Torino. Moderati dal presidente del Corecom Piemonte, Alessandro De Cillis, i relatori hanno analizzato un fenomeno che - è stato detto - sta assumendo dimensioni preoccupanti. Tra il pubblico decine di studentesse e studenti delle scuole piemontesi.
    "Dovete essere generosi con le persone con cui dividete la vostra vita quotidiana - è stato l'invito del presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti - la generosità, la gentilezza, la disponibilità sono tre elementi fondamentali per il futuro dei giovani".
    Nel corso del dibattito, il commissario Agcom Francesco Posteraro ha sottolineato che la nuova legge regionale sul cyberbullismo "è l'intervento più completo nel panorama nazionale, con importanti elementi di novità. All'incontro è intervenuto anche Paolo Picchio, padre di Carolina, la giovane vittima di cyberbullismo morta a Novara. "La storia di mia figlia è la storia di milioni di ragazzi, grazie al suo caso è nata la legge nazionale. Con la Fondazione che abbiamo voluto creare e con l'aiuto di esperti speriamo possa nascere un sistema per aiutare i giovani".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere