Salone Libro, Regione Piemonte pronta all'edizione record

Tante novità per la 31/a buchmesse. 'Torino capitale del libro'

Piemonte Informa    Mentre dietro le quinte il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino e la sindaca di Torino Chiara Appendino lavorano per dare un futuro alla manifestazione, a due giorni dal taglio del nastro dell'edizione 2018 l'assessora regionale alla Cultura, Antonella Parigi, annuncia che dal 10 al 14 maggio al Lingotto ci sarà un Salone del Libro "da record". O anche "di sogno", come afferma il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti, di professione ortopedico, che per dirlo cita il famoso 'I have a dream' di Martin Luther King, discorso del quale conserva ampi stralci appesi alle pareti del suo studio medico.
    Accantonati per un momento i problemi legati alla Fondazione in liquidazione, la macchina organizzativa è lanciata con il massimo impegno. La Regione sarà presente con oltre cento appuntamenti e metterà a disposizione il consueto spazio dell'Arena Piemonte, dove ospiterà anche appuntamenti gestiti dal Torino Pride, a conferma della vocazione gay friendly della manifestazione.
    "Torino è la capitale italiana del libro - ha affermato in conferenza stampa Parigi - quando dicono che non lo è, forse dicono il vero per quanto riguarda la presenza di case editrici sul territorio, ma sul fronte delle politiche il Piemonte è all'avanguardia ed è un esempio a cui in Italia tutti guardano".
    Parigi si è detta certa che nonostante le difficoltà, quello che sta per aprirsi sarà il "Salone dei record". Per fronteggiare le richieste, ha sottolineato, si è dovuto aggiungere un nuovo padiglione, facendo costruire una tensostruttura per ospitare gli editori in overbooking. "Uno dei principali compiti della cultura è creare una comunità intorno a sé, il Salone del Libro - ha osservato - continua a centrare l'obiettivo da 30 anni".
    Il Consiglio regionale punta sui giovani, con incontri che spaziano dai diritti alla pace, dal mondo dei giovani allo sport, dall'attualità al sostegno alla lettura. La Giunta sarà presente a tutto campo, con numerosi appuntamenti che coinvolgono Chiamparino e gli assessori. Nel giorno di apertura, Parigi interverrà a una riflessione sul comparto culturale partendo dal volume 'La (quasi) impresa' realizzato da Hangar Piemonte, occasione anche per presentare il bando per la piccola e media editoria indipendente piemontese. Fra le novità, il Bocuse d'Or Europe Off 2018, palinsesto di eventi collegati al concorso di alta cucina Bocuse d'Or Europe, per la prima volta in Italia, a Torino l'11 e 12 giugno. Per tutta la durata del Salone, il mondo gastronomico e quello culturale dialogheranno così fra libri e degustazioni, attraverso le testimonianze di nutrizionisti, scienziati e grandi chef. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale