Comune Novara, no patrocinio a Gay Pride

Sindaco leghista contrario. Pd insorge, scelta discriminatoria

(ANSA) - TORINO, 19 APR - Il Comune di Novara, guidato dal sindaco leghista Alessandro Canelli, ha negato il patrocinio al 'Novara pride', la manifestazione in programma il 26 maggio che porterà in città l'orgoglio omosessuale. Per il primo cittadino si tratta infatti di una "inutile ostentazione", come scritto in una lettera agli organizzatori. Il no dell'amministrazione comunale diventa un caso politico, con il Pd che parla di "una decisione anacronistica e discriminatoria".
    "Il sindaco Canelli dimostra di essere prevedibile e scontato nel ruolo di moralizzatore - sostiene il Pd di Novara in una nota -: mentre la Regione Piemonte e la Provincia di Novara hanno dato il patrocinio e sosterranno l'iniziativa, il Comune di Novara sarà assente dando prova di non rappresentare realmente tutti i novaresi".
    "Certe battaglie di libertà e di civiltà appartengono a tutti", osserva Nino Boeti, neo presidente del Consiglio regionale, che anche quest'anno sosterrà le iniziative del Coordinamento Lgbt.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale