A Fondazione Merz mostra di Fatma Bucak

Progetto per dare voce a minoranze represse

(ANSA) - TORINO, 5 MAR - Arriva alla Fondazione Merz, dal 6 marzo al 20 maggio, la voce fuori dal coro dell'artista curda Fatma Bucak con la prima sua grande mostra italiana promossa da Fondazione Merz con Fondazione Sardi per l'Arte.
    'So as to find the strenght to see' è un progetto espositivo inedito, costituito da lavori fotografici, sonori, video, performativi e scultorei, alcuni realizzati per l'occasione.
    Nata nel 1984 a Iskenderun, cittadina nel Sud della Turchia, vicina al confine con la Siria, Fatma Bucak lavora su temi quali l'identità politica e di genere, la violenza di Stato, la censura, la repressione, l'espropriazione, la migrazione e la mitologia religiosa; la sua storia personale e l'appartenenza alla minoranza curda in Turchia hanno contribuito a formare la sua poetica.
    Nella mostra l'artista riunisce elementi evocativi per dare voce alle minoranze violentate e descrivere la dualità del suo pensiero, la fragilità, la tensione e la reversibilità della Storia, il potere della testimonianza e la memoria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere