Ferrari, utile netto +34%, vola in Borsa

Nuovo anno record. Azzeramento debito non oltre il 2021

(ANSA) - TORINO, 1 FEB - La Ferrari chiude "un altro anno record": l'utile netto raggiunge a fine 2017 i 537 milioni di euro, in crescita del 34% rispetto al 2016 (+26,4% l'utile netto adjusted), mentre l'ebit adjusted supera 1 miliardo, con due anni di anticipo sul business plan. I ricavi netti ammontano a 3,4 miliardi, in aumento del 10%. Il titolo vola in Borsa e supera i 100 euro.
    La casa di Maranello, presieduta da Sergio Marchionne, distribuirà un dividendo di 0,71 euro per azione ordinaria, per un totale di 134 milioni di euro.
    L'indebitamento industriale netto scende di 180 milioni a 473 milioni di euro. Per il 2018 il gruppo prevede consegne oltre 9.000 unità, incluse le supercar, ricavi netti superiori a 3,4 miliardi, un ebit adjusted di 1,1 miliardi, indebitamento industriale netto inferiore a 400 milioni. L'azzeramento del debito è previsto non oltre il 2021. Il gruppo prevede un ebitda adjusted di 2 miliardi di euro e un free cash flow industriale di 1,2 miliardi di euro non oltre il 2022.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere