Verdone, contro crisi film coinvolgenti

"Ma problema riguarda anche tv. Con FilmAuro penso a una serie"

(ANSA) - TORINO, 11 GEN - "Contro la crisi del cinema italiano quello che possiamo fare noi registi è realizzare buoni film. Che piacciano e coinvolgano. Per farli, però, ci vuole tempo, studio. Ogni fregatura che diamo al pubblico la paghiamo salata". Così Carlo Verdone, al Museo del Cinema di Torino, per presentare il suo ultimo film 'Benedetta follia', sul tema del forte calo di pubblico registrato nel 2017 nelle sale.
    "Non sono in crisi solo le sale - ha aggiunto - ma lo è anche la tv. I ragazzi prediligono altri canali e altri format come le serie, dobbiamo capire cosa sta accadendo e muoverci di conseguenza. Anche io, insieme a FilmAuro, che produce i miei film da 14 anni, sto pensando a una serie. Stiamo girando tutta l'Italia per spiegare al pubblico il film, che è un inno all'amore, all'affetto, per stringere le mani di tanta gente.
    Anche questo - ha concluso Verdone - credo sia un modo per aiutare il nostro cinema, la commedia italiana che ha ancora tantissimo da dare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale