Sulle Alpi torna il rischio valanghe

Pericolo soprattutto su Marittime e Liguri. Artesina apre piste

(ANSA) - TORINO, 10 NOV - Torna il rischio di valanghe sulle montagne piemontesi, dopo le nevicate della settimana, abbondanti soprattutto su Alpi Liguri e Marittime. L'Arpa mette in guardia sul rischio, con il previsto aumento delle temperature, consigliando l'attività in zone innevate solo a chi "ha buona capacità di valutazione locale del pericolo valanghe".
    Alla quota di 2.000 metri l'altezza della neve è di 30-50 cm sulle Alpi Pennine e Lepontine, 20-40 su Graie e Cozie nord, 40-60 su Cozie meridionali, 90-100 su Marittime e Liguri, dove la copertura nevosa, di 30-50 centimetri, è già costante da 1.200-1.400 metri di altitudine. Ad Artesina (Cuneo) domani giaà aperte alcune piste da sci. Nel weekend l'Arpa prevede solo precipitazioni "deboli o localmente moderate su zone alpine settentrionali e nordoccidentali, in particolare al confine con Francia e Svizzera e nevose oltre i 1600-1700 metri. Domenica quota neve in forte calo dalla sera fino a 800 metri. Lunedì tempo sereno ma vento di foehn.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale