Confagri, 2017 in rosso per il Piemonte

"Vera emergenza sono i cambiamenti climatici"

(ANSA) - TORINO, 10 NOV - Gelate primaverili e prolungata siccità hanno penalizzato l'agricoltura piemontese nel 2017, con calo tra il 20% e il 40% nel comparto frutta, del 30% della vendemmia, flessioni anche per le produzioni orticole e florovivaistiche. Ma l'annata agraria "con più ombre che luci" si è caratterizzata anche per produzioni di "elevata qualità", come nel vino e nel frumento. L'andamento è stato illustrato oggi dalla Confagricoltura Piemonte, a Torino.
    "Ad annose questioni da risolvere, come la proliferazione degli animali selvatici, il peso della burocrazia, la mancanza di un impianto integrato di filiere - afferma il presidente, Enrico Allasia - si è posto in primo piano il tema dell'approvvigionamento idrico e della necessità di interventi strutturali per affrontare le emergenze legate al clima".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale