Museo Scrittura, mostra su Street Arts

A cura di Ermanno Tedeschi, fino al 14 gennaio

(ANSA) - TORINO, 2 OTT - L'Officina della Scrittura, primo museo dedicato al segno nelle sue varie declinazioni, festeggia il primo compleanno con la mostra 'Street Arts Volant!', a cura di Ermanno Tedeschi, visitabile fino al 14 gennaio.
    La rassegna è un'occasione di riflessione sulle diverse forme di 'arte di strada', dagli anni Ottanta, con contributi di artisti internazionali come Rammellzee, Chaz Bojorquez, Etnik, Galo e Opiemme. La componente muralista si ritrova nell'opera permanente sulla terrazza del Museo degli artisti torinesi Truly Urban artist, mentre il collettivo di studenti dell'Accademia Albertina Idrolab propone un live painting incentrato sul concetto di colore. Le opere fotografiche di David Kassman, Elisabetta Riccio, Eran Shakine, Avivit Segal e Luca Vianello documentano l'impatto sulle città, Tel Aviv come Torino.
    Finora 10.000 i visitatori dell'Officina della Scrittura, che sorge in un'antica filanda in Strada Abbadia di Stura a Torino, dove dal 1943 ha sede la storica azienda di penne Aurora.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere