Da Torino alla Siria per guerra all'Isis

Anarchico No Tav al fianco di milizie Ypg

(ANSA) - TORINO, 16 GIU - C'è un terzo foreign fighter torinese contro l'Isis in Siria: si tratta di Fabrizio Maniero, anarchico legato al centro sociale Barocchio. L'uomo si è unito all'Ypg, la milizia curda del Rojava, nella lotta allo Stato Islamico. In questi giorni si trova nella zona di Raqqa, una delle roccaforti dell'Isis, dove sono in corso dei combattimenti.
    Fra i motivi per i quali ha deciso di prendere parte alla "rivoluzione", come ha spiegato lui stesso al sito Anf News, figura il riconoscimento "dei diritti delle donne e delle ragazze" nel Medio Oriente.
    Maniero, che è stato vicino al movimento No Tav, nel 2016 è stato condannato a tre anni e nove mesi di carcere dalla Corte d'appello di Torino nel maxi-processo (52 imputati) per gli scontri del 2011 in Valle di Susa.
    Nei mesi scorsi erano emerse le vicende di altri due torinesi uniti all'Ypg: quelle dell'anarchico Paolo Andolina, anche lui vicino al Barocchio, e dell'autonomo Davide Grasso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale