Giustizia:Piemonte,al lavoro 70 mobilità

Firmato protocollo tra Procura, Regione e Agenzia del lavoro

(ANSA) - TORINO, 16 MAR - Per fronteggiare i carichi di lavoro degli uffici giudiziari piemontesi verranno impiegati 70 lavoratori iscritti alle liste di mobilità. Un protocollo in tal senso è stato firmato stamattina dalla Procura di Torino, dalla Regione Piemonte e dall'Agenzia Piemonte Lavoro. Prevede l'impiego di queste persone per 30 ore settimanali, con un compenso mensile di 300 euro. Il progetto dura sei mesi, prorogabile per altri sei.
    "Si tratta di un importante contributo - dichiara il procuratore generale Francesco Saluzzo - per il sistema giustizia. Così si aiuterà a colmare la carenza di organico, che sta raggiungendo livelli di assoluta patologia. L'ultima assunzione di personale amministrativo - spiega - risale al 1997. Dopo non si è più visto nessuno e nelle segreterie non ci sono giovani. Ora il ministero ha bandito un concorso di oltre mille posti in tutta Italia: un numero insufficiente. Queste persone saranno inserite nelle segreterie per svolgere mansioni importanti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale