Ragazzina suicida dopo abusi, sentenza arriva dopo 17 anni

Cassazione ha respinto ricorso in tempo per evitare prescrizione

A 17 anni dall'inizio dei fatti si è chiuso in Cassazione a Roma un processo per abusi sessuali, a Torino, su una ragazzina che dopo lo scoppio del caso si era tolta la vita. I giudici hanno respinto l'ultimo ricorso dell'imputato, un peruviano, confermando la condanna a 3 anni e 6 mesi. L'udienza davanti alla Corte è stata fissata in tempo utile per evitare la caduta in prescrizione delle accuse.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale