Tumori prostata, parte progetto Start

Prima in Italia. Costantemente monitorati circa 200 pazienti

(ANSA) - TORINO, 1 FEB - Parte in Piemonte il primo progetto italiano per la sorveglianza dei tumori della prostata a basso rischio. E' Start, vede attivati la Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta e il CPO Piemonte (Centro di Riferimento per l'Epidemiologia e la Prevenzione Oncologica) della Città della Salute di Torino, oltre al contributo di Regione Piemonte e Compagnia di San Paolo. Lo studio, al quale partecipano tutte le Strutture di Urologia e di Radioterapia della Rete Oncologica, ha l'obiettivo di analizzare l'efficacia, la sicurezza e la qualità di vita nei gruppi di pazienti che hanno scelto diverse modalità di trattamento del tumore della prostata a basso rischio. Ad oggi sono stati arruolati circa 250 pazienti ed il 75% di questi ha deciso di essere inserito nel gruppo sottoposto a sorveglianza attiva. Il tumore della prostata è diventata la neoplasia più frequente negli uomini, soprattutto per la diffusione del test con PSA, e ogni anno in Piemonte si contano circa 3500 nuovi casi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere