Pizzino e Fb salvano la vita a 2 mogli

Arrestati mariti violenti grazie a intervento carabinieri Torino

(ANSA) - TORINO, 28 OTT - Un 'pizzino' e un messaggio su Facebook hanno liberato due donne dai rispettivi compagni violenti, arrestati dai carabinieri.
    Dopo essere stata picchiata per l'ennesima volta dal marito, Maria, 45 anni, ha lanciato dalla finestra di casa un biglietto con una richiesta d'aiuto: "Mi ammazza, chiama il 112". Una vicina ha trovato il foglio e allertato i militari. Per l'uomo, fermato dai carabinieri di Barriera di Milano, sono scattate le manette per maltrattamenti in famiglia. La donna è stata accompagnata all'ospedale Giovanni Bosco per una frattura del setto nasale.
    Varca addirittura i confini italiani la storia di Jasmine, 24 anni, da Montpellier, dove viveva col marito e la figlia di un anno, ha raccontato via Facebook le violenze subite ai genitori residenti a Chieri, nel Torinese. Il padre ha allertato i militari che, grazie al lavoro della Sala Operativa Internazionale e la collaborazione della polizia francese, sono riusciti ad arrestate l'uomo, un marocchino 29enne.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale